Il valore del tempo è relativo

24 maggio 2017

  

Sintesi

Dopo essermi soffermato sull’organizzazione del tempo con l’articolo Organizzare la giornata per il successo, oggi torno su quello che negli ultimi mesi per me è diventato un vero e proprio cavallo di battaglia: la mancanza di tempo.

 

Nel mio ruolo di marketer percepisco sempre di più nelle aziende in cui sono chiamato a svolgere il mio ruolo di consulente marketing, che il tempo non è mai abbastanza e soprattutto che molto spesso è utilizzato in modo scorretto.

Nonostante la grande mole di informazioni che ogni giorno dobbiamo gestire, senza contare le numerose attività che dobbiamo svolgere, abbiamo a disposizione ogni giorno la stessa quantità di tempo (24 ore) delle persone che hanno successo e/o di quelle persone che apparentemente riescono a fare tutto.

Click to Tweet

Prima di soffermarsi sui molti elementi che compongono una strategia di marketing, diventa fondamentale saper gestire il proprio tempo. Saper organizzare le proprie giornate, nella vita lavorativa e in quella privata, in modo efficiente.

Prima il dovere e poi il piacere

Quante volte da bambini quando non volevamo fare i compiti preferendo gli amici ci siamo sentiti ripetere dai nostri genitori il fatidico proverbio "prima il dovere e poi il piacere"?

Oggi come allora è importante attribuire ad ogni attività che dobbiamo svolgere la giusta importanza. Diventa infatti di vitale importanza per svolgere tutte le attività che ci siamo prefissati nell’organizzazione della nostra giornata (Organizzare la giornata per il successo) riuscire a mantenere focalizzata la nostra attenzione sui compiti che dobbiamo svolgere (Focalizza la tua attenzione).

Sempre più spesso ci si trova occupati a fare una notevole quantità di attività che non sono davvero importanti, anzi sono di fatto delle vere e proprie perdite di tempo.

Click to Tweet

La domanda a cui ogni giorno devi dare una risposta non è: "cosa devo fare oggi?" ma bensì "che cosa è veramente importante per me oggi?"

Click to Tweet

Un semplice esercizio

Ecco un semplice esercizio che puoi svolgere in qualsiasi momento. Questo esercizio è stato pensato per aiutarti a capire come all’interno di una settimana che possiamo definire "standard" utilizzi il tuo tempo. L’esercizio va ripetuto ogni giorno per almeno una settimana (di sette giorni).

Ogni giorno devi prendere un foglio di carta e lo devi dividere in tre colonne.

Nella prima colonna inserisci il numero di ore che hai dormito. Non è necessario che tu debba far partire la giornata obbligatoriamente dalla Mezzanotte. Anzi potrai far iniziare la giornata da quando ti svegli, ti sarà più facile tenere in questo modo il conto di quante ore hai dormito.

Nella seconda colonna inserisci il numero di ore che hai lavorato.

Nella terza colonna inserisci in modo dettagliato il tempo che hai destinato a tutte le altre attività che svolgi durante la giornata. Quanto tempo hai dedicato al pranzo, alla cena, quanto tempo hai dedicato a fare una doccia, quanto tempo hai dedicato ai tuoi interessi, alla tua famiglia, allo sport, e così via…

Nella stesura di questo elenco la cosa più importante è la precisione. Non dimenticarti del tempo che destini ai social network, alla televisione, ed alle attività apparentemente più insignificanti.

Alla fine della settimana dovresti ritrovarti con una vera e propria mappa delle attività che hai svolto e quanto tempo ognuna di questa ti ha assorbito.

Questo esercizio dovrebbe aiutarti a rispondere a questa domanda: "Sei felice di come la tua settimana si è svolta? Senti che è stata proficua o di aver perso tempo?"

Questo esercizio è anche stato pensato per aiutarti a capire quali sono le attività che ti "hanno fatto perdere tempo". Infatti l’esercizio dovrebbe permetterti di capire se hai destinato più tempo a guardare la televisione o facebook, piuttosto che alla tua famiglia (ovviamente ognuno di noi darà una propria scala di importanza alle differenti attività).

Se per lavoro ti sposti molto in auto, o magari sei un pendolare, dovrai capire come quelle ore destinate al viaggio possono essere sfruttate. Anche arrivando a pensare di cercare di trovare un lavoro più vicino a casa, o addirittura scegliendo di lavorare da casa. Certo non si tratta di scelte facili da prendere, ed alle volte non si hanno molte possibilità di cambiamento. Ma iniziare a prendere atto di quanto tempo si destina ad ogni singola attività è un primo passo verso una consapevolezza migliore della gestione del tempo.

Ovviamente è anche possibile sfruttare il "tempo morto". Mentre si è in auto si possono ascoltare audiolibri, o mentre si è in treno si possono svolgere attività leggere, come gestire la posta elettronica, leggere e/o studiare libri, e così via… (in questo ci vengono in aiuto gli smartphone, che oramai sono dei veri e propri computer portatili che ci offrono un’ampia gamma di applicazioni per svolgere qualsiasi genere di attività). I così detti "tempi morti" quando non è possibile eliminarli possono rivelarsi una vera e propria risorsa se gestisti adeguatamente.

In questo articolo mi sono soffermato su qualcosa di prezioso: il tuo tempo. Il tempo infatti è prezioso, ed una volta che lo si utilizza non lo si può riavere indietro. Hai quindi il dovere di organizzarti in modo tale da poterlo sfruttare al meglio. Prendendo coscienza di cosa è davvero importante per te, di quali sono le attività inutili che ti sottraggono tempo, e che in un giorno non si può fare tutto, potrai gestire al meglio il tuo tempo e raggiungere in modo efficace i tuoi obiettivi.

Vuoi suggerimenti gratuiti per catturare l'attenzione, chiudere vendite e aumentare la tua influenza?

 

BrioWeb
E-mail: info@brioweb.eu
Centralino 3515550381
Piazza IV Novembre, n. 22
30030 Cazzago di Pianiga (VE)

Consulenze
Marketing
Leadership
Coaching

Tutti comunicano, comunicare non è da tutti
Dove Marketing
Psicologia
Mindfulness e
T'ai Chi Ch'üan
si incontrano e si fondono

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb