Lo Zen e la nostra mente

5 maggio 2017

  

Sintesi

Nell'articolo di venerdì prossimo (5 comuni errori mentali), mi soffermerò su alcuni errori che la nostra mente ci porta a compiere.
Oggi voglio invece focalizzare un altro tassello del mosaico, per poter capire meglio come difenderci dagli inganni della nostra mente.

 

Marketing: il fatto

Se in più di un'occasione ho utilizzato i principi del T'ai Chi Ch'uan, della mindfulness, della meditazione, per sottolineare quanto è importante essere consapevoli e presenti, per essere efficaci nella conduzione del proprio business, oggi utilizzerò alcuni concetti tratti dallo Zen (con Zen si indica una metodologia dello spirito, della coscienza e della mente che può essere adottata da chiunque, in qualunque luogo e tempo).

Marketing: seguire le orme

Sono stato un arbitro di pallacanestro per circa 14 anni. Ho iniziato all'età di 13 anni nel settore giovanile della FIP, per arrivare alla serie C2.
In più di un migliaio di partire arbitrate ho avuto modo di osservare da vicino l'operato di molti allenatori. Era interessante osservare un aspetto: quei ragazzi che avevano iniziato come aiuto allenatore, una volta diventati allenatori portavano avanti il metodo di allenamento dei loro mentori.
Con il passare degli anni i nuovi allenatori tendevano a emulare chi gli aveva insegnato il "mestiere".

Questo fenomeno è estensibile a qualunque aspetto della nostra vita. Nascendo in una famiglia cattolica ci sono buone probabilità che professerò la fede dei miei genitori, se mio padre è tifoso di una determinata squadra di calcio è probabile che lo sarò anche io a mia volta.

Il modo in cui affrontiamo il nostro lavoro quotidiano e la vita è in gran parte il risultato del sistema in cui siamo stati educati e dai "mentori" che abbiamo incontrato lungo la strada.

Certo questa non è una regola scientifica, i miei genitori possono essere dei ferventi cattolici ed io essere ateo o aderire ad un'altra confessione religiosa. Ma è altrettanto vero che l'ambiente in cui siamo stati cresciuti ed allevati entra nel nostro profondo e ci accompagna per sempre.

La domanda più difficile a cui rispondere è la seguente: chi ci dice che il modo con cui siamo stati educati sia il migliore?
Se abbiamo imparato a fare le cose in un determinato modo questo non significa che sia il metodo migliore che abbiamo a disposizione.

Spesso siamo schiavi delle nostre convinzioni, senza nemmeno rendercene conto. Adottiamo una filosofia o una strategia basata sulle conoscenze e le esperienze che abbiamo maturato senza però sapere se è il modo migliore di agire.

Shoshin: la mente del novizio che decide

Nel buddhismo Zen è presente il concetto di "shosin", che descrive la mente del novizio che decide di dedicare la propria vita alla preghiera ed alla meditazione, abbandonando i propri preconcetti attraverso un atteggiamento di apertura mentale.

Quando si è dei novizi, dei principianti, la nostra mente è vuota e aperta. Siamo disposti ad imparare e prendere in considerazione tutti gli insegnamenti e le informazioni disponibili.
Dobbiamo essere come i bambini quando scoprono per la prima volta qualcosa.

Quando però sviluppiamo conoscenze e competenze la nostra mente tende a chiudersi. Tendiamo a pensare "so già come fare" e diventiamo meno aperti a nuove informazioni.
Nell'apprendere nuove competenze, nel cercare di migliorarci, corriamo un pericolo: mano a mano che ci sentiamo sicuri in una materia rischiamo di escludere le informazioni che non confermano le nostre convinzioni. Come scoprirai nell'articolo di venerdì prossimo, escludiamo le informazioni che non confermano il nostro punto di vista.

Ecco perché mi piace sottolineare spesso e volentieri che:

"Vuoi fare marketing?
Devi essere capace di guardare il mondo con occhi di bambino. "
Francesco BrioWeb Russo

Marketing: riscopri la mente del principiante

Il primo modo per poter riscoprire l'atteggiamento di una mente "da principiante" è quello di osservare ed ascoltare, mettersi in una condizione di ascolto di coloro che abbiamo attorno. Dobbiamo contrastare la nostra tendenza ad avere sempre l'ultima parola, la tendenza a dire sempre e comunque qualcosa per dimostrare il nostro valore.

Il secondo modo per riscoprire la mente del principiante è quello di lasciar andare il nostro "bisogno di vincere su ogni cosa". Quando ci confrontiamo con le persone dobbiamo resistere alla "tentazione" di avere ragione se manifestano un'opinione diversa dalla nostra, di correggerle se sbagliano (vedi a tal proposito l'articolo I feedback goffi ).

Il terzo modo è quello di chiedere. Di chiedere a chiunque la propria opinione su un determinato argomento o su una questione che ci sta a cuore. Spesso ci capiterà di ricevere una visione differente dalla nostra, che dobbiamo guardare come un'occasione di crescita ed arricchimento.

Marketing: conclusione

Metodi per riscoprire l'atteggiamento mentale di quando si è dei principianti ne esistono molti. Riscoprire il "bambino che è in noi" è sicuramente la via migliore, assieme ad una buona dose di umiltà e di consapevolezza che chiunque, anche la persona più semplice, può essere portatrice di un verità che ci può aprire nuove prospettive.

Nota bene
Una nota semplice ma importante. Non voglio affermare in alcun modo in questo articolo che il bagaglio che ci portiamo dietro, quello che ci rende quello che siamo, sia un peso da ignorare. Anzi è un prezioso bagaglio, che grazie alla consapevolezza ed alla capacità di mantenere la nostra mente aperta può diventere un'importante risorsa a nostra disposizione.

Vuoi suggerimenti gratuiti per catturare l'attenzione, chiudere vendite e aumentare la tua influenza?

 

BrioWeb
E-mail: info@brioweb.eu
Centralino 3515550381
Piazza IV Novembre, n. 22
30030 Cazzago di Pianiga (VE)

Consulenze
Marketing
Leadership
Coaching

Tutti comunicano, comunicare non è da tutti
Dove Marketing
Psicologia
Mindfulness e
T'ai Chi Ch'üan
si incontrano e si fondono

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb