I 5 volti della curiosità

BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership

Articolo del 26 aprile 2019

"Perché l'acqua del mare è blu?", "Perché le foglie cadono?", "Perché..." Il momento in cui i bambini cominciano a subissare di "perché" è una fase in cui i genitori si trovano sospesi tra l'imbarazzo di non sentirsi sempre all'altezza delle domande e l'orgoglio per la curiosità del loro pargolo.

Poi arriva un momento in cui la stagione dei "perché" finisce e gli anni avanzano, continuiamo a trovare interessanti la rubrica di curiosità sulla "Settimana Enigmistica", le trasmissioni televisive che stuzzicano il desiderio di conoscere o quella serie TV che ci sta facendo bruciare dalla voglia di sapere come va a finire.

Le conversazioni quotidiane basate sul gossip si reggono proprio sul desiderio di sapere nei dettagli quello che riguarda la vita degli altri.

Gli essere umani sono curiosi, la curiosità fa parte del nostro modo di esplorare il mondo e affrontare la quotidianità, anche se il "coefficiente di curiosità", come tutto ciò che ci caratterizza, varia molto da persona a persona.

In più di un articolo in questo blog dedicato al marketing mi sono soffermato sull'importanza della curiosità, che è si un elemento di base nel lavoro di un un consulente di marketing come me, ma è anche un elemento fondamentale per la crescita di qualsiasi azienda.

Se ci fossero ancora dei dubbi sull'importanza di coltivare questa inclinazione naturale per il successo in ogni cosa, non mancano le ricerche scientifiche che dimostrano la sua importanza.

Come ha osservato Richard W. Byrne, se pensiamo che la vita di un animale è limitata solo ad una catena di eventi con lo scopo di restare in vita (trovare cibo, riprodursi, ecc...), allora la curiosità diventerebbe qualcosa di costoso, di pericoloso e che toglierebbe tempo ad attività più utili.

Ma gli animali esplorano oggetti nuovi e si intrattengono in modi apparentemente fini a se stessi. Il motivo? Secondo lo scienziato accumulare informazioni attraverso la curiosità è relativamente poco costoso, perché si deve poter conoscere il mondo per sopravvivere.

Generalmente la curiosità in natura è una prerogativa soprattutto dei cuccioli, che esplorano il mondo e si allenano a comprenderne i pericoli e a cogliere le opportunità.
Telmo Pievani studioso e divulgatore della teoria dell’evoluzione e docente di filosofia delle scienze biologiche dell’università di Padova osserva che la curiosità, per l'essere umano, diventa invece un tratto connaturato a tutte le fasi della vita.

L'essere umano ha infatti sviluppato un altro aspetto della curiosità, quella definita curiosità sociale. È quella curiosità che ci spinge a domandarci che cosa fanno gli altri nostri simili. La curiosità sociale, unita al bisogno di socializzare anche attraverso la narrazione, e la ragione profonda per cui siamo attratti da ciò che ci succede attorno.

Todd Kashan ha proposto un modello pentadimensionale della curiosità. La prima dimensione è quella della "sensibilità alla deprivazione", oggetto degli studi più datati.
Vi e poi l’"esplorazione gioiosa" e la "curiosità sociale". La quarta dimensione mette in campo la "tolleranza dello stress": esplorare ciò che è nuovo si associa allo stress di non sapere bene che cosa ci si possa aspettare. Solo chi riesce a sopportare questo carico di stress può cogliere lo stimolo e passare dalla curiosità all’esplorazione.

L’ultima dimensione, in contrasto con la precedente, è quella della ricerca di emozioni. Il curioso è tale proprio perché è sensibile a quella che potremmo chiamare l’adrenalina della novità. È portato a cercare emozioni sempre più intense, non desiderando affatto ridurre l’ansia che porta con sé ciò che non si conosce.

Gli studi confermano che la curiosità è un elemento base del successo negli studi e più in generale nella vita. L’ideale sarebbe riuscire a conservare la predisposizione alla curiosità come spinta intima a desiderare di vedere il mondo come lo si vede quando siamo bambini.

La curiosità è quindi indispensabile anche da adulti. Se si è capaci di mantenere il nostro approccio infantile alla scoperta del nuovo e di mantenere la volontà di ascoltare anche la parte meno adulta di noi, quella più giocosa, permette di liberare energie e capacità incredibili.

Questo atteggiamento permette di non avere paura di sbagliare, e di imparare a sbagliare meno e soprattutto a sbagliare meglio.

Francesca Gino docente di Business Administration alla Harvard Business School, scrive che per le aziende la curiosità è molto più importante nel fattore di performance di quanto non si pensi.

Quando viene solleticata la nostra curiosità ragioniamo più approfonditamente, più lucidamente, sulle decisioni da prendere, ed elaboriamo soluzioni più "creative".

Inoltre la curiosità permette ai leader di avere più rispetto da parte dei propri collaboratori, e stimola questi ultimi a sviluppare relazioni più collaborative con i colleghi.
Purtroppo nella realtà dei fatti sono poche le aziende che prendono le decisioni di spingere i dipendenti ad assumere un atteggiamento di curiosità. Questo perché si ha il timore che si finisca per favorire il caos ed i conflitti.
Si preferisce incoraggiare un atteggiamento efficiente e rispettoso delle regole piuttosto che la capacità di pensare fuori dagli schemi.

Francesco Russo Consulente Marketing

Cerca nel sito

BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership

Cosa ti offriamo

La nostra missione

Tutti comunicano, ma comunicare non è per tutti.
Diamo valore alle tue idee di business attraverso strategie di marketing che fanno si che potenziali clienti entrino in relazione con il tuo marchio, grazie alla nostra creatività.
Affascina e fidelizza i tuoi clienti grazie alle nostre strategie di comunicazione determinando un aumento del tuo fatturato, e porta al successo le tue idee di business.

Libro BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership

Dominio Marketing

Pilastri BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership

I 9 pilastri

Eclettica

Conoscere è potere, imparare è dominare!

L'accademia creata da BrioWeb per offrire una formazione di alto livello nel mondo del marketing e della leadership.
Clicca qui per scoprire tutti i corsi

Double-M

La rivista italiana di Marketing completamente gratuita

Scopri tutti i numeri

BrioMedia

Infinita emozione di comunicare con il web!

Lo studio multimediale creato da BrioWeb per realizzare video, spot pubblicitari e soprattutto documentari.
Guarda i nostri lavori

Rimani in contatto con noi, ci teniamo molto!

Condividi questa pagina

 

E seguici su

Twitter BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership Linkedin BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership YouTube BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership Vimeo BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership Vimeo BrioWeb Venezia Agenzia Marketing | Neuromarketing | Coaching | Leadership

Ⓒ2009 - BrioWeb

C.F. e P.IVA 03853870271

 
Tel.: +393515550381
E-mail: info@brioweb.eu

Orario Ufficio:
Lunedì - Giovedì
dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00
Venerdì
dalle 8.30 alle 12.30 - pomeriggio chiuso

Informativa sulla Privacy | Powered by BrioWeb