Steve Jobs non era (solo) un leader

29 agosto 2016

  

Articolo del Steve Jobs non è un modello positivo a cui ispirarsi per divenire un manager migliore, non imitandolo ma ispirandosi al suo lavoro possiamo infondere un'anima alla nostra strategia marketing.

Il giorno in cui fu comunicata dai principali mezzi di comunicazione la morte di Steve Jobs, è stato sicuramente annunciato uno di quegli eventi che entrano a far parte dei ricordi di ognuno di noi.
Quel genere di eventi che ci segna a tal punto che ricorderemo per molto tempo esattamente dove eravamo, cosa stavamo facendo, le emozioni provate, e così via...

Mi sto riferendo a quel genere di evento che chi si occupa di marketing sogna di poter ideare e creare. Eventi che nella gran parte dei casi non sono mai programmabili, perché frutto di un'alchimia di una variabilità di fattori e di un impatto emotivo quasi del tutto irripetibili.

Click to Tweet

La scomparsa di Steve Jobs ovviamente non è in alcun modo un evento di marketing, è prima di tutto un evento doloroso per tutti coloro che erano vicino al genio di Cupertino, in primis per i suoi famigliari. Nonostante questo però, quando scompare una persona che ha avuto la capacità (volente o nolente) di entrare nella vita di un'intera Comunità, la sua scomparsa diventa inevitabilmente un evento di un'enorme portata mediatica.

Ricordo come fosse ieri il momento in cui appresi della scomparsa di Leonard Nimoy leggendo un Tweet mentre navigavo in twitter. Era notte inoltrata e stavo scrivendo un pezzo destinato al mio blog di marketing. La notizia mi colpì a tal punto che misi da parte il marketing e scrissi (come fecero in tanti) un personale saluto al "Signor Spock" (Mr Spock non c'è più... il mio personale addio a Leonard Nimoy).

Il giorno in cui Jobs è scomparso, fu ancora una volta (per me) Twitter il media protagonista per comprendere l'impatto che la notizia stava avendo sull'intero pianeta.

Su Steve Jobs sono stati scritti fiumi e fiumi di parole, e credo che si continuerà a lungo a farlo. Del resto è stato capace di entrare nelle nostre case, nella vita di ognuno di noi, riuscendo in qualche modo a cambiarla.
Nel mio piccolo quindi, mi sono domandato quale lezione di marketing si può trarre dall'effetto che la sua scomparsa ha avuto sull'intera Comunità che lo vedeva come punto di riferimento.

L'aspetto più curioso della notorietà di Jobs è che era un manager che spremeva i propri subalterni, che era spesso soggetto a scatti d'ira, era estremamente paranoico verso i segreti aziendali, tanto da licenziare senza pensarci due volte chi riteneva avesse fatto uscire informazioni senza autorizzazione dalla Apple. Minacciò in più di un'occasione i giornalisti che criticarono i suoi prodotti.

Jobs era sì un genio del marketing, un sognatore, ed un grande imprenditore, e può essere tutto quello che noi vogliamo che sia... Ma sicuramente non è un modello da cui prendere esempio e soprattutto a cui ispirarsi per divenire un manager migliore, per divenire un vero e proprio leader.

Click to Tweet

La domanda che mi sono posto è la seguente: come può essere che Steve Jobs nonostante sia stata una persona dal carattere brusco, spigoloso e non affatto facile, agli occhi di profani e non oggi è visto come un modello positivo a cui ispirarsi?

La risposta a questa domanda è che Steve Jobs prima ancora di essere un innovatore, un informatico, un nerd, un imprenditore, un genio del marketing, era un artista. E agli artisti per definizione stessa si riconosce una specie di diritto all'essere eccentrici.

Jobs era prima di tutto un creativo, la sua vita, i suoi prodotti, la Apple stessa erano e sono tutt'oggi le sue creazioni, i suoi capolavori, le sue opere d'arte. Jobs si dedicò alla Apple ed ai prodotti che realizzava con la stessa passione e la stessa precisione (quasi maniacale), con Michelangelo metteva nella realizzazione di ogni suo singolo capolavoro.

Il lavoro di Jobs è stato ed è ancor oggi pieno di significato. L'iPhone piuttosto che l'iPod sono l'espressione di un atto personale, di un gesto creativo, di quell'atto divino che instilla la vita nella propria creatura.
Jobs non si è limitato a realizzare dei semplici oggetti prodotti in serie, ma delle vere e proprie opere d'arte messe a disposizione di ognuno di noi.

È in tutto questo che sta il segreto del successo del marchio Apple. Tutta la strategia marketing di Apple trasuda la passione, la genialità e la volontà di sublimare la bellezza con il design, la semplicità con la funzionalità.
I prodotti della Apple sono come i quadri di un artista famoso, come Picasso, come Dalì o Gauguin. Opere d'arte che provocano nei loro fruitori la voglia di capire il messaggio, il significato, che essi portano con se e che vogliono comunicare con grande forza.

Il personaggio pubblico di Jobs che abbiamo imparato a conoscere quando calcava il palco, era un ruolo, interpretato da un bravo attore. Un ruolo molto lontano dal Steve Jobs della vita di tutti i giorni. Jobs era come un grande attore, che interpretava grandi ruoli, ma che poi nella vita di tutti i giorni era un uomo come tutti noi, con molte meno virtù di quelle possedute dai personeggi che interpretava.

Jobs ha trasmesso il valore del fare le cose con le proprie mani, divenendo un'icona del nostro tempo. Un'icona dell'autenticità e della passione per il lavoro che si svolge. Come ogni artista che si rispetti, Jobs ha infuso tanta passione nel proprio lavoro tanto da sfiorare l'ossessione maniacale per la perfezione.
Come per ogni artista, per anni Jobs non è stato compreso. Nonostante tutto non ha mai perso la fede nella visione di una tecnologia semplice e bella disponibile per tutti.

Jobs odiava il fallimento, anche se era consapevole che faceva parte del percorso di ognuno di noi. È con questo atteggiamento che ha affrontato il cancro, senza mai rassegnarsi.
Gli obiettivi di Jobs non erano la fama, la celebrità, o il denaro... questi sono stati solo i mezzi che gli hanno permesso di dare vita a creazioni sempre più grandi ed audaci.

Non è stata la passione per il proprio lavoro, a rendere così importante il suo lavoro, ma la passione di tutti noi per il suo lavoro.
Ha offerto a tutti noi la tecnologia in modo tale che essa divenisse nostra, a tal punto che noi siamo divenuti gli artisti davanti ad una tela bianca, chiamata di volta in volta (iPod, iPhone, iPad, e così via...).

Come per un grande artista, un grande leader è lo scopo, lo strumento di una Comunità, e non il contrario. Quando uno di loro scompare il lutto colpisce la Comunità che il leader catalizza intorno a se, e nasce dentro ogni membro della Comunità stessa la paura che l'amalgama che la tiene unita possa sgretolarsi.

La lezione di marketing da trarre dalla vita di Steve Jobs non è quindi legata tanto al suo modo di gestire la Apple. Non è guardando al Jobs manager che possiamo imparare qualcosa da applicare alla nostra strategia di marketing. Ma è guardando alla passione che Jobs ha infuso nel suo lavoro, nella sua volontà di "raggiungere il divino", come Ludwig van Beethoven ha ben spiegato in una sua lettera:

"Non limitarti solamente a praticare la tua arte, ma spingiti verso i suoi più profondi segreti, la cui sola conoscenza può elevare l'uomo al Divino."

Che possiamo infondere una vera e propria anima alla nostra strategia di marketing, e riuscire così a creare quella speciale amalgama per cementare una Comunità ad un marchio.

Per tutto questo penso che il modo migliore di onorare una persona come Steve Jobs non è quello di imitarlo, ma farsi ispirati dalla sua passione e volontà di dare vita a vere e proprie opere d'arte.

Click to Tweet

Francesco Russo consulente marketing - BrioWeb consulenza marketing

Articolo tratto dal blog di marketing di Francesco Russo
Titolare di BrioWeb, agenzia di marketing e comunicazione di Venezia.
BrioWeb | Marketing | Leadership | Coaching
E-mail: info@brioweb.eu
Centralino: 3515550381
Sito web: www.brioweb.eu

Cerca nel sito

Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia

Cosa ti offriamo

La nostra missione

Tutti comunicano, ma comunicare non è da tutti.
Diamo valore alle tue idee di business attraverso strategie di marketing che fanno si che potenziali clienti entrino in relazione con il tuo marchio, grazie alla nostra creatività.
Affascinare e fidelizzare i tuoi clienti grazie alle strategie di marketing e di comunicazione determinando un aumento del tuo fatturato, e portando al successo le tue idee di business.

Libro Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia

Dominio Marketing

Pilastri Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia

I 9 pilastri

Eclettica

Conoscere è potere, imparare è dominare!

L'accademia creata da BrioWeb per offrire una formazione di alto livello nel mondo del marketing e della leadership.
Clicca qui per scoprire tutti i corsi

Eclettica Magazine

La rivista italiana di Marketing completamente gratuita

Scopri tutti i numeri

BrioMedia

Infinita emozione di comunicare con il web!

Lo studio multimediale creato da BrioWeb per realizzare video, spot pubblicitari e soprattutto documentari.
Scopri cosa offriamo

E-Book gratis

La collana di e-book gratuiti di Eclettica Magazine

Nata dall'esperienza di BrioWeb e di Eclettica Marketing, la collana "Il Signor Marketing e..." offre una gamma di e-book gratuiti in formato PDF dedicati al mondo del marketing, della leadership e del coaching.
Scopri la collana

Rimani in contatto con noi, ci teniamo molto!

Condividi questa pagina

 

E seguici su

Linkedin Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia Twitter Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia YouTube Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia Facebook Agenzia marketing e neuromarketing | Francesco Russo consulente marketing | BrioWeb consulenza marketing  e seo Treviso Padova Venezia

Ⓒ2009 - BrioWeb

C.F. e P.IVA 03853870271

 
Recapiti
Tel.: +393515550381
E-mail: info@brioweb.eu

Orario Ufficio
Lunedì - Giovedì
dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Venerdì
dalle 8.00 alle 12.00 - pomeriggio chiuso

Informativa sulla Privacy | Powered by BrioWeb